Top Panel
Apri
Top Panel
Analisi del Sangue
sabato 21 aprile 2007

Impariamo a leggere le nostre analisi del sangue.

 

Quando  andiamo  a  donare,  il  medico  legge  i  risultati  delle  analisi  e successivamente ci dice se siamo nella condizione di donare. Tutti quei numeri e quelle sigle non sempre sono interpretabili da tutti.

Proviamo a leggerle insieme e a capire a cosa si riferiscono:

 

ALT/GPT e AST/GOT: sono  enzimi  contenuti  all’interno  delle  cellule  epatiche (epatociti) e che vengono liberati   in circolo   nel corso di malattie che coinvolgono il fegato (epatiti virali e altre cause.

 In misura minore, anche dopo pasti e bevute abbondanti.

Glicemia: concentrazione ematica del glucosio. Il suo innalzamento è indice di Diabete.

Creatinina: l’aumento del suo dosaggio avviene in corso di malattie dei reni..

Proteine  Totali:  sono  la  somma  di  varie  sostanze  contenute  nel  plasma (albumina,

globulina,  ferritina,  ecc.).  La  loro  diminuzione  può  avvenire  in  seguito  a  malattie  del fegato, dell’intestino  ed  anche  renali  venendo eliminate con le urine. Svolgono tante funzioni tra le quali regolare il passaggio di liquidi dai vasi ai tessuti.

Colesterolo totale: importante parametro da tenere sottocontrollo (al di sotto dei 200 mg/dl) perché è uno dei più importanti fattori di rischio per l’aterosclerosi e le patologie cardiovascolari; il colesterolo è diviso in HDL, detto comunemente colesterolo buono, e in LDL che invece è il colesterolo cattivo.

Trigliceridi: vale lo stesso discorso fatto per il colesterolo, sono i grassi circolanti nel sangue.

Sideremia: indica il Ferro circolante legato alle proteine di trasporto che viene usato per produrre l’emoglobina attraverso cui è in grado di legare l’ossigeno e trasportarlo ai tessuti; se è bassa può indicare la presenza di anemia da carenza di ferro o sideropenica. Il suo valore al disotto dei minimi previsti da ogni laboratorio non consente la donazione di sange.

Ferritina: è la forma di accumulo del Ferro nell’organismo, bassa negli anemici.

HBs Ag -    antigene del virus dell’epatite B (positivo in corso di infezione)

HIV- Ab ½ -   anticorpo del virus dell’ HIV (positivo in corso di infezione)

HCV Ab -    anticorpo del virus dell’epatite C (positivo in corso di infezione)

VRDL (Sierodiagnosi LUE) - reazione positiva in corso di infezione di sifilide

Emocromo: comprende una serie di valori che indicano la quantità dei vari componenti corpuscolari del sangue

WBC: numero dei globuli bianchi (aumentano nelle infiammazioni e nelle infezioni)

RBC: numero dei globuli rossi (aumentano in varie situazioni, ad esempio in caso di ostruzione delle vie respiratorie per i fumatori, o quando sono troppo piccolo come nel caso della talassemia)

HGB: valore di emoglobina (importante per essere definiti idonei)

HCT: ematocrito, indica il volume totale in percentuale della fase corpuscolata rispetto al sangue intero (il suo valore non dovrebbe mai superare il 47%)

MCV: volume corpuscolare medio, indica il volume dei singoli globuli rossi e distingue le

  condizioni di microcitosi, macrocitosi e normocitosi.

MCH: emoglobina corpuscolare media contenuto all’interno dei globuli rossi.

MCHC: concentrazione emoglobinica corpuscolare media.

RDW:  indice di distribuzione dei globuli rossi.

PLT: numero delle piastrine (entrano in gioco nei meccanismi della coagulazione)

MPV: volume piastrinico medio.

PCT: piastrinocrito, indica il volume totale in percentuale delle piastrine rispetto al

sangue intero

PDW: indice di distribuzione piastrinica.

Formula leucocitaria: indica la percentuale dei diversi tipi di globuli bianchi; si altera incorso di varie patologie   come infiammazioni e infezioni.

% NEUT: % dei neutrofili, che ci difendono dalle infezioni.

% LYMPH: %dei linfociti, implicati nelle infiammazioni e nelle infezioni.

%MONO: % dei monociti, implicati nelle infiammazioni e nelle infezioni.

%EOS: % degli eosinofili che aumentano nelle parassitosi e allergie.

%BASO: % basofili, implicati nelle allergie.

 Le stesse voci compaiono poi con il simbolo #, al posto   del simbolo %, in questo caso si   indica il valore assoluto, cioè il numero totale dei globuli bianchi nei diversi tipi.

 
< Prec.   Pros. >